domenica 8 giugno 2008

Un Post Contro: "Basta con i falsi fenomeni - Giovanni Allevi"

Non è ancora capitato di scrivere un post, da parte nostra, non dico offensivo ma contro qualcuno o qualcosa! Spesso e purtroppo non abbiamo neanche il tempo che vorremmo per condividere con altri le innumerevoli bellezze, sempre a nostro parere, riguardanti la musica, il cinema e l'arte in generale che non ci dedichiamo a ciò che non merita di essere portato all'attenzione! Ma questa volta sfrutto questo poco tempo per interrogarvi, ascoltare le vostre voci su uno di quegli artisti che a falsa ragione viene ritenuto un FENOMENO. La rabbia nasce per me dal fatto naturalmente di averlo ascoltato e non averlo trovato assolutamente un granchè e soprattutto dal fatto che chiunque, di cui dubito in possesso di una "cultura musicale" coscenziosa e appassionata, ne parla! Sul web o nei forum il fenomeno Allevi è devastante e si allarga a macchia d'olio! Guardo questo video tra i più votati e pensando di conseguenza che sia uno dei suoi successi mi chiedo :
-Ma stiamo scherzando, una canzonetta da 4 soldi, un semplice giro per 4 minuti ed è tutto qui? Quando tocca quella singola nota con quel gesto da grande artista non posso fare a meno di ridere! Meglio quello di Mai Dire Gol che almeno aveva l'accortezza di non toccare il piano!
E comunque lasciando stare le emozioni che in teoria dovrebbe suscitare(?) si nota anche che tecnicamente non è assolutamente niente! allora mi chiedo è un'altro fenomeno pilotato dei nostri giorni?



Rispondete al sondaggio ed eventualmente lasciate anche il vostro parere, che riteniamo la cosa più importante! Lascio pure qualche link di Youtube di pianisti davvero mostruosi tutti godere. Naturalmente mi rendo conto che sono imparagonabili col già citato Allevi, ma visto che si abusa della parola fenomeno.....

Glenn Gould plays Mozart


Art Tatum


Arthur Rubinstein plays Liszt


Thelonious Monk


e per concludere un "piccolo" trio

9 commenti:

Lacey80 ha detto...

Mediocre in tutto e per tutto!
Gli altri sono tutti pianisti leggenderi!

MASH ha detto...

Grazie per il commento, anche se sintetico! spero ripasserai a trovarci :-)

dragonball85 ha detto...

che schifezza di blog,mamma mia che porcheria!

Anonimo ha detto...

si nota che tecnicamente non è assolutamente niente???
boh...
uno che si diploma al Giuseppe Verdi con massimo dei voti a casa mia vuol dire che ha delle buone mani. inoltre l'esempio che hai preso non calza. penso che veder allevi che suona "vento d'europa" o altri pezzi (sempre suoi intendo) la cui difficoltà è oggettiva, ti darebbe una percezione migliore delle sue vere capacità.

anche a te chiedo una semplice cosa: suoni?? componi?? se sì, cosa?? sinfonie per dodici orchestre?

se no, se pensi che sia facile comporre provaci. io sono un pianista discreto e mi viene difficilissimo.

cmq più che tutta la pubblicità che gli si fa e più che tutto ciò che ci sta montato sicuramente attorno (per il semplice fatto che ai giorni nostri qlss cosa è così), la vera montantura siete voi che lo criticate così tanto perchè non avete niente da fare.

ciao
(pubblico anonimo, ma mi chiamo Lorenzo)

Giuseppe ha detto...

Sono mesi che posto, scontrandomi, sempre la stessa cosa. Gli scontri li ho anche con chi conosco (sempre immersi nell'ignoranza). Sono semplicemente formattati, lobotomizzati. Parlano senza cognizione di causa. Sono diplomato in pianoforte, armonia composizione e direzione d'orchestra. Si sono un po nonneto :-) In base a cosa allevi sarebbe un "fenomeno"? Io ho tutti gli elementi per dire che è mediocre e li espongo. Vorrei però che qualcuno definisca "fenomeno". L'unica cosa che possono dire è "a me piace". Punto! Non possono dire altro. Pianisticamente parlando non ha una tecnica malvagia assolutamente nella norma se non un po meno dei pianisti che si diplomano al decimo. Interpretativamente non ci trovo niente e sappiamo quanto sia importante. Lo incontriamo nelle prime volte in Mozart. Scrittura semplice ma mostruoso da interpretare ecco perchè anche i più grandi pianisti vedi Horowitz avevano le loro sonatine preferite che spesso suonavano come bis o nel concerto stesso. Famosa l'incisione di Horowitz che dopo il concerto per piano e orchestra incide una bellissima sonata che non storpia certo in quanto la musicalità è sublime. Quindi come pianista abbiamo finito accantoniamo. Parliamo della struttura musicale. Io compongo dall'età di 5 anni ed è una cosa facilissima per me ma mi rendo conto che pari non lo è per gli altri. Io daltronde trovo più ostico studiare certi passaggi tecnici al piano che non comporre. Come dicevo la struttura musicale posa su una idea iniziale che viene reiterata trita e ritrita in tutte le salse. La più idiota è quella di alzare gli armonici ovvero fare una passagglio di tonalità. Sappiamo che puoi farne uno o due o anche tre ma più ne fai più diventa palloso noioso rendendo un tema carino una nenia. L'armonizzazione è nella media. Niente di che. Le solite settime in tutte le salse. Le seconde ripetute e gli accordi ribattuti che sono anche poco gradevoli. Avrei ancora da dire ma penso che basti. Se qualcuno vuole ribattere lo faccia con i fatti come io ho fatto. Grazie.

p.s. Complimenti per il post. Aggiunto ai miei feed :-)

MASH ha detto...

@Lorenzo "uno che si diploma al Giuseppe Verdi con massimo dei voti a casa mia vuol dire che ha delle buone mani"
Risp: buone appunto non di più!
E cmq uscire da una scuola col massimo dei voti non significa niente, io conosco un sacco di gente fuori dalla musica laureati nelle migliori università d'Italia e rimango stupito quando mi accorgo che anche nel loro campo sono scarsi, a volte in certe scuole contano i contanti$!
altra domanda:
- anche a te chiedo una semplice cosa: suoni??
-Si, il basso
componi??
-Qualche cosa, ma suoniamo Rock and Blues! il pianista che suona con me se lo mangia e non ha mai fatto conservatorio! come i più grandi artisti, d'altronde!

E comq la mia critica non è mirata sull'artista, ma sui babbioni che lo osannano!

MASH ha detto...

@Giuseppe dalla critica non capisco, come fai poi a dire che ti piace! cmq un ottimo intervento il tuo! Tecnicamente molto esauriente! spero ti faccia sentire qualche altra volta, ciao

Anonimo ha detto...

Nel sondaggio ho votato "sufficiente". La sua vena compositiva non gli fa meritare di più, infatti; in quanto alla sua abilità esecutiva non mi pronuncio, in quanto non posso giudicare. Sicuro però: l'Italia è strapiena di giovani e meno giovani talenti musicali ed eppure c'è qualcuno che investe su questo "Richard Clyderman dei poveri...". Mah.

http://cumuli.splinder.com

MASH ha detto...

@Peter Concordo pienamente! grazie per la visita